Remembering a friend Colors / Colori

Ricordando una amica

Scritto da © Carlo Gabbi – Lun, 18/01/2016 – 07:34

Ricordando un’amica

 

Mi fa piacere ripresentare ai miei lettori, questa poesia che io adattai dallo spunto originale di Ciselle. Risale all’Agosto del 2012, e ho perso, durante questo periodo piuttosto lungo, tracce di lei che scrisse i versi originali. E` un vero peccato che Giselle non sia più tra noi, perché la musicalità dei suoi versi è molto sentita. Ricordo che in quei giorni vi era qualcun che la contrastava con commenti cattivi. Questo fu il motivo che feci la traduzione della sua poesia per esprimerle la mia solidarietà. Allo stesso tempo, scrissi un mio commento al riguardo, che voglio riprodurre. Lo faccio perché quanto scrissi allora è ancora valido. Rosso Venexiano, a mio parere è come una famiglia dove esistiamo poiché abbiamo l’obbligo di aiutarci qual ora esista la necessità.

 

“…Per coloro che mi sono amici, lascio qui il mio ringraziamento. Mai vi potrò dimenticare, sebbene che al momento mi sento con il cuore pieno di pianto, distratto da inutili discussioni che sono apparse e che non dovrebbero esistere. Oggi è un giorno nuovo, e spero porti pace. Propongo a donare parole buone e sentite, per coloro che lavorano duro per affermarsi nello scrivere. Molti sono stati e forse lo saranno in un futuro, soggetti alla malevolenza di alcuni, che purtroppo si sono infiltrati tra noi per spargere malevolenza, e macchiano il cielo con nubi cupe. Lasciamo al vento di ripulire i cieli di tali meschinità, e spazzi al più presto questo grigiore che lo deturpa. Lasciate che il vento della  invincibile comprensione, giunga a rinsaldare solidarietà tra noi, e l’amicizia sia ristabilita. Mi auguro sia possibile l’essere uniti e si possa essere di aiuto l’un l’altro e questo sito sia un esempio di solidarietà.

Grazie a tutti.”

 

Carlo Gabbi

 

New Colours / Nuovi Colori

~ * ~

Austere words

over our love

absenting blows

of dark assaults.

Like black drips

Over red blood

over ghostly pains

to confine memories

of atavistic emptiness

emerging archaic monsters

to mend a cadaveric heart

on faded eyes.

 

Turning spirals

to pierce through sights

into a faraway dawn

lost into colours

dispensing

pinkie-blue kisses

melting strains

over the limping nights

murmuring to the falling stars

to show me the right course

while they scratch

the darkness in luminescent stripes.

 

Murmured flashes

Tearing words and darkness

Curling the past

Into a new life.

 

Nuovi  Colori

~ * ~

Venti austeri

sul nostro amore

soffiano assenza

in cupi assalti.

Nero ove gocciolo

rosso sangue

tra dolori spettrali

m’imprigiona a ricordi

d’atavico vuoto,

mostro emerso dall’arcaico

cuci un cuore cadaverico

ad occhi stinti.

 

Spirali girano

trafiggendo sospiri,

lontano un’alba

è persa in colori

che dispensano baci

azzurro-rosa

macchie liquefatte

nella notte claudicante,

sussurro a stelle cadenti

d’indicarmi la rotta

mentre graffiano

con scie luminose l’oscurità.

 

Bisbiglio bagliori

strappando parole e tenebre,

accartoccio il passato

per una vita nuova.

 

DSCN0302.JPG

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s