FRASI CELEBRI DAL FILM “SHADE OF A WOMAN”

Frasi Celebri (Dal film Scent of Woman)

Scritto da © Carlo Gabbi – Sab, 13/02/2016 – 06:43

Frasi celebri tratte dal film

“Scent of a woman” (Profumo di donna)

 

 

images (5).jpg

Penso molti ricorderanno questo celebre film interpretato con la magistrale bravura di Al Pacino, nelle vesti del colonello (cieco) Frank Slade.

Proporrò alcune di queste frasi celebri, riservandomi, se di vostro gradimento,  di presentarne altre in seguito.

 

 

Il colonello Frank Slade (Al Pacino)

Io non so se il silenzio di Charlie in questa sede sia giusto o sbagliato, non sono giudice o giurato, ma vi dico una cosa…quest’uomo non venderà mai nessuno per comprarsi un futuro, e questa amici miei, si chiama onestà, si chiama coraggio, e cioè quelle cose di cui un leader dovrebbe essere fatto.

 

Il colonello Frank Slade

Non c’è niente di peggio che assistere alla stupida amputazione di un’anima perché per quello n on vi è protesi.

 

Il colonello Frank Slade

Vedi ragazzo… ci sono due cose per cui vale la pena di vivere… al primo posto c’è la donna, ma al secondo posto, seppur con grande distacco, c’è la Ferrari…

 

Il colonello Frank Slade

Le donne… sai cosa to dico? Chi le ha create… Dio deve essere proprio un genio. I capelli, i capelli sono tutto, lo sai: hai mai affondato il naso in una montagna di capelli sognanti? Di addormentarci sopra?  O le labbra, quando toccano le tue come il primo sorso di vino dopo che hai attraversato il deserto… Le tette, belle tettone, tettine, capezzoli, capezzoli che ti puntano addosso come baionette inestate… E le gambe, non importa che siano colonne greche o gambe di pianoforte, l’importanza e quello che c’è in mezzo: il passaporto per il Paradiso! Si Sig. Simms, ci sono solo due sillabe sulla faccia di questa terra che sono degne di ascolto…The sex!

 

Il colonello Frank Slade

C’è chi v ive tutta una vita in un minuto.

 

(Slade) “:Vuoi bere?”

(Charlie) “No grazie, non ne faccio uso.”

(Slade)

“Mr. Trask e il Colonello Frank Slade

“Lei sta esagerando”

“Glielo faccio vedere io che cosa vuol dire esagerare.Lei nion sa cosa divento quando esagero, Sig. Trask. Glielo farei vedere ma sono troppo vecchio, troppo stanco, e anche troppo cieco. E se fossi l’uomo che ero cinque anni fa, oh, io verrei con un lanciafiamme in quest’aula.”

“La smetta!”

“Ma la smetta lei piuttosto, con chi crede di parlare? Ho girato il mondo, cosa crede?”

 

Il colonello Frank Slade e Charlie Simms

“Ma a te Charlie, che te ne frega?”

“Di che cosa?”

“Di che cos? Che io mi faccia saltare le cervella o no”

“Ah, non lo so. Perché c’è l’ho una coscienza.”

“Tu hai una ciscienza? Dimenticavo, di Charlie. Facciamo la spia, non facciamo la spia… Ci atteniamo ai codici dei ragazzi ricchi o no? Vogliamo lasciare che questo povero cieco crepi o no? Già la coscienza Charlie.. ma quando sei nato figliolo? Al tempo del principe Amleto e company? Ah. Mai sentito che la coscienza è morta!”

“No, non l’ho sentito.”

“E allora levati quei cazzi di tappi dalle orecchie e sturatele. Prova a crescere… Vaffanculo l’amico, tradisci tua moglie, telefona a tua madre il giorno della mamma… Charlie, tutte stronzate.”

 

Il Colonello Frank Slade

Non c’è possibilità di errore nel tango. Dana, non è come la vita. Per questo il tango è così bello, se commetti un errore non è mai irreparabile…”

 

Il colonello Frank Slade

…Lasciatelo continuare nel suo viaggio. Voi avete il futuro di questo ragazzo nelle vostre mani, è un futuro prezioso, dovete credermi, non distruggetelo. Abbracciatelo, è una cosa di cui un giorno  andrete fieri, molto fieri.

 

Il colonello Frank Slade

Tieniti forte Charlie, ci dev’essere un’altra marcia qui!

 

Il colonello Frank Slade

Io sono un peso morto per la tribù. E allora perché dovrei consumare le provigioni della povera tribù? Non c’è più nessuno adesso che voglia dividere il suo cibo con me.

 

Il colonello Frank Slade

… Hanno cervelli di zanzare e maniere di bifolchi. Lui fa il meccanico, lei la casalinga. Lui di macchine ne capisce come una spogliarellista, lei fa dei dolci che sanno di morchia e naftalina e poi quei due mostriciattoli… i figli… come stai a pelle, ragazzo… i miei attendenti li voglio presentabili… la storia della pelle di Charles Simms…

Questo non si usa, si beve!”

 

Il colonello Frank Slade

Ah, Charlie… a proposito del tuo problema… Ci sono due tipi di persone al mondo, quelle che tengono duro e fanno fronte, e quelle che se ne scappano. Scappare è meglio.

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s